Haiku

Senza rumore
il grigiore divora –
tutto il cielo

Non agitarti
fingi indifferenza –
Il tempo cambia

Nessun amico
è mai vicino quanto –
un foglio bianco

Il giorno cambia
Aspetto in silenzio –
ogni secondo.

il cielo terso
la vista offuscata –
dalle lacrime

Nebbia sul fiume
un sentiero conduce –
ad altri mondi

Scintille d’oro
onde lente d’estate –
mare di spighe

Armate nere
screziate di nuvole –
Rotte di luce

Delitti sparsi
nei campi, come sangue –
i papaveri

Filtra la luce
da un foro nel buio –
la luna piena

Terra e cielo
La cicala insiste –
non mi importa

Ancora lotta
morde, strepita, vince –
è l’equilibrio

Inaspettato
col fiato in nuvole –
il lieto fine

Io e il cielo
abbiamo in sospeso –
molto da dirci

Tremo coi muri
padrona della terra –
è la tempesta

Sorride dolce
ai boccioli di pesco –
la malinconia

L’ombra più chiara
i germogli sui rami –
al crepuscolo

Fiori sbocciati
ricamano nelle vie –
mille starnuti

Le prime gocce –
La terra ha l’odore
della libertà

Conta petali
senza dubbi rimane –
la margherita

Onde morbide
si posano nel cielo –
cupo presagio

Piume di pioppo
non si scioglie al sole –
neve di maggio

La via è dritta
La percorro sicuro –
Sono perduto

Tiri di dadi
Scelte tagliano netto –
Vite in gioco

Fiori a terra
Dopo la prima pioggia –
Rami d’autunno

Casa accesa
resta alle mie spalle –
Il crepuscolo

Notte d’amore –
La ninnananna suona
per chi rimane

Arso il giorno
anche il sole cerca
invano l’ombra

Foglie in festa
ironia della sorte
corvi in lutto

Sempre si perde
tra i rami del bosco
quella foglia che…

Bandite le ombre
il mondo si fa grigio
nei miei occhi

La luce tenue
i colori dell’alba –
occhi strizzati

Onda di goccia
increspa il riflesso –
pioggia all’alba

Sfondo di carta
figura di inchiostro
rami e cieli

Scrivo col dito
sull’onda. La sabbia dà
haiku al vento

Senza speranza
mi lascio invadere
dal primo sole

Come germogli
dove c’era foresta
il mio pensiero

Gocce salate
fingo siano lacrime
bagno al mare
Scatta il gatto
la farfalla gli sfugge –
Io sono pronto

Testa altrove
stanco di ricordare –
Soffia il vento

Dalla finestra
abbaglia la forsizia –
Sole in terra

Cade leggera
sulla neve d’inverno –
Solitudine

Trema la voce –
Una fredda primavera
scioglie il cuore

Notte passata
contando sillabe
E’ già domani!

Batte il sole,
fa ombra un lampione.
Un ossimoro!

Piove sui rami
il canto della cincia
sgrida il sole

Cade la foglia
è incerto il volo.
Sceglie il vento

Fine estate
L’haiku è per lo spirito
effetto neve

Tutti attenti
attorno al tavolo
Niente da dire

Il drago freme
la calma esteriore
morde al cuore

Occhio distratto
volteggia come scimmia
Fronde di sguardi

si ramifica
in sentieri d’argento
la calligrafia

si innervano
in sentieri d’argento
ombre di brina

ogni silenzio
tra le gocce di pioggia
parla d’autunno

scrivere haiku
impegno senza senso
copre il cuore

Nebbia in testa
Inferno appena sveglio
[ahi] cattivo vino!

noia e astio
idioti al tavolo
respiro fumo

segni d’inchiostro
una foto in sillabe
è nato l’haiku

Annunci

2 thoughts on “Haiku

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...