La luce sbagliata

in pausa pranzo esco e vado in un buffet sushiwok. il posto è dignitoso, i camerieri cinesi ancora non si sono accorti di non essere in una catena di montaggio, o forse sono solo più consapevoli dei clienti, ma nel complesso il posto è dignitoso.

i sushi sul kaiten mi paiono orribili. schegge di verdure e campioni di tessuto di pesce in meloni di riso: mi rifarò con il buffet cinese.

il mio problema è la gente. tutti mi paiono bruttissimi, non solo esteticamente. bruttissime persone proprio, volgari, distorte, spente, abbrutite.

persino i bambini e i giovani, che di solito incarnano tutta la speranza e quanto di buono ci può essere nel mondo, qui sono sgradevoli, goffi, sformati.

li giudicherei, ma se questo è quello che vedo negli altri, io non posso essere meglio. penso però che da giovane io non avevo ancora lo sguardo offuscato da questa noia e questa compassione. giudicavo tutto, elevavo quello che andava bene e disprezzavo quello che lo meritava.

avevo una luce negli occhi con cui mettevo a fuoco il mondo, ma forse oggi è la luce che filtra da fuori, che è la luce sbagliata.

Annunci

4 thoughts on “La luce sbagliata

  1. Posto che odio il sushi…il rubino, come dice Chesterton, è nell’occhio di chi guarda. E a volte siamo noi ad avere il buio negli occhi. Va bene la stesso, fossimo perfetti saremmo insopportabili. E quelli che vedi orribili (e magari non lo sono affatto)… Beh, molti di loro si ritengono perfetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...